4a. lega - Gruppo 4 - Girone di andata

28.9.2011: USM - Sant'Antonino 5:1 (2:0)

Reti: 4' p.t. Ballinari; 36' p.t. Longo; 22' s.t. De Souza; 28' s.t. Recce; 38' s.t. Recce;
40' s.t. (5:1). 

Formazione (4-3-2-1):
Morisoli - Murachelli, Ballinari, Andali, Petrovic - Tamò (capitano), Bandir, Rossi - Minotti, De Souza - Longo.

A disposizione: Guerino (portiere).

Subentrati nel corso della partita:
37' p.t. Morandi x Minotti, 40' p.t. Minotti x Rossi, 2' s.t. Delcò x Ballinari, 3' s.t. De Angelis x Bandir, 15' s.t. Giacosa x Monotti, 20' s.t. Recce x Longo, 24' s.t. Dervishaj x De Souza, 39' De Souza x Tamò.

Ammonito: Minotti.

Compito apparentemente facile. Era scritto fra le righe.

I bianconeri soffrono però nel primo tempo; nel secondo dilagano, dopo una partita per niente facile, contro un Sant'Antonino affatto sprovveduto.

Brivido dopo 120 secondi: montante centrato dagli ospiti su punizione appena fuori area.

Al quarto minuto arriva il gol: Ballinari si fa trovare al posto giusto per insaccare l'1-0 di testa su punizione pennellata da De Souza.
Il raddoppio è opera di Longo che infila un diagonale sul secondo palo.

Nella ripresa si sveglia il treno di fascia sinistra, con Petrovic e soprattutto De Souza a spingere, ed è proprio quest'ultimo a mettere dentro il 3-0.
Poco dopo Recce innesca il 4-0 su invito del portiere ospite.

L'incontro è saldamente in mano al Monte Carasso.

Manovre diversive, con qualche occcasione di troppo da parte degli ospiti: ma la missione è compiuta.

Tra le certezze dell'USM, la verve realizzativa ormai comprovata di Recce: seconda doppietta consecutiva e quinto sigillo stagionale in campionato.

Da ammirare la rasoiata di sinistro che piazza Mariano per timbrare la quinta zampata: nel tiro ci sono tanta forza ma, sopprattutto, la necessaria precisione.

La rete della bandiera ospite arriva nel finale di match.

E' durata 625' l'imbattibilità del goalkeeper Morisoli.

DG