3a giornata Viva care cup attivi

 

21.9.2011: USM - Pro Daro (4a.) 6:1 (1:0)

 

Reti: 36' p.t.  Longo su rigore (1:0); 9' s.t. Tamò (2:0); 17' s.t. Longo (3:0);

19' s.t. (3:1); 24' s.t. Bionda (4:1); 38' s.t. Bajada (5:1); 41' s.t. Gabella (6:1).  

 

Formazione (4-3-2-1):

Guerino - Bandir, Tamò (capitano), Delcò, Petrovic - Morandi, De Angelis (dal 9' s.t. Murachelli), Dervishaj - Minotti (dal 16' s.t. Gabella), Bionda - Longo (dal 31' s.t. Bajada).

 

A disposizione: Morisoli (portiere), Andali, De Souza, Recce.  

 

Ammoniti: Longo, Murachelli.

 

Nel turno infrasettimanale Al Ram i ragazzi di Engel battono la Pro Daro nello scontro decisivo del girone preliminare di coppa e passano il turno.

 

Un risultato netto; vittoria meritata: specchio fedele di quanto accaduto in campo.

 

Débâcle del Daro. Nel secondo tempo i bianconeri hanno "maramaldeggiato".

 

Il Monte Carasso si è presentato in campo fresco, grazie anche ai cambi effettuati da mister Engel per far riposare alcuni elementi. Ne è uscita una gara equilibrata solo nella prima frazione e a senso unico - con i neroazzurri ospiti schiacciati e strapazzati - nella ripresa.

 

I fuochi d'artificio, insomma, sparati nel corso del secondo tempo, quello sì piuttosto ricco di spunti, sicuramente più vivace e divertente.

 

Nota di merito per Longo, protagonista con la doppietta, e per i giovani Bajada e Gabella

entrambi a segno per la prima volta con la maglia USM.

Riccardo, classe 1993, a dare dimensioni tennistiche al confronto con una pregevole accelerazione letale iniziata nella propria metà campo.

 

Ai fini della vittoria tutti i giocatori di Engel hanno offerto una prestazione all'altezza.

 

La festa sia quindi breve. Incombe già il Tegna domenica.

 

DG