Importante vittoria quella ottenuta dall'USM contro il Moesa2! Per quanto offerto durante i 90' minuti i più votati sono stati…

1° posto Visar Dervishaj: l'USM nelle ultime partite è diventato una macchina da gol e molto di questo merito va sicuramente attribuito al ragazzo cresciuto nei ghetti di Bellinzona Sud. Infatti quasi tutte le azioni pericolose dei bianconeri passano dai suoi piedi fatati. Il mister Engel è riuscito a trovare a Wisar la posizione perfetta per le sue caratteristiche. Anche contro il Moesa2 si fa sempre trovare libero tra le linee avversarie e riesce a verticalizzare in maniera magistrale l'azione, imbeccando, di sovente, il pertugio buono per scardinare la pur fragile difesa mesolcinese. In questa serata umida e gelida, oltre a garantire la solita qualità, fornisce un grande contributo anche a livello quantitativo, andando a pressare alto i centrocampisti avversari, impedendogli così di impostare l'azione con facilità; lo dimostra  anche il fatto che, alla fine della partita, sulla sua maglietta sia stata avvistata una piccola macchia di terriccio! Corona la sua grande partita con la prima rete in campionato, andando a realizzare dal dischetto il gol del 3 a 1, che di fatto chiude la contesa. ELEGANTE

2° posto Christian Delcò: il titolo perfetto per un romanzo di Agata Christie oppure di Fabio Ballinari, sarebbe "Il ritorno del figlio al prodigo al Ram". Ebbene si, dopo un esperienza a Contone e un annetto di paracadutismo, il possente Delc è ritornato a vestire la casacca bianconera. Ad inizio ripresa il mister lo inserisce a fare coppia con Murachelli al centro della difesa. Grazie ai suoi centimetri (la redazione ci tiene a sottolineare che si intendono solo ed esclusivamente i centimetri relativi all'altezza!) riesce a contrastare la fisicità dell'attaccante ospite, che nel corso dei primi 45' aveva messo in leggera difficoltà l'ottima difesa dell'USM. Imperiale nel gioco aereo e preciso nei disimpegni. Non concede nulla al suo avversario diretto e assicura il risultato con una prova di grande grinta e sagacia tattica. Bentornato Christian! VERNICE FRESCA

3° posto Deepak Kalayapparayil: il terzo posto se lo aggiudica il buon Deepak (n.d.r. per problemi di spazio lo chiameremo semplicemente con il suo nome di battesimo!). Entra a partita in corso, ma grazie alla sua grandissima umiltà e con la sua immensa voglia di sacrificarsi per la squadra piazza un'altra partita perfetta. Costruisce una diga sulla fascia di sua competenza, dove nessuno riesce a passare. In un paio di occasione si spinge anche in zona offensiva, dove guadagna importanti metri e secondi, che fanno rifiatare tutta la squadra. È l'uomo jolly dell'USM…può infatti essere impiegato come difensore centrale, terzino, centrocampista centrale e laterale! La sua dedizione agli allenamenti, la disponibilità verso i compagni e il suo grande spirito di sacrificio che mette in campo, lo rendono un giocatore fondamentale. Questo podio è meritatissimo vista la costanza che sta garantendo. MAESTRO DI VITA