Questa settimana, in assenza del calcio giocato a causa del maltempo, la redazione ha deciso di effettuare un'interessantissima intervista con una delle bandiere dell'attuale USM, ovvero Matteo Monighetti.

USM: Chi è Matteo Monighetti? Cosa fai nella vita (lavoro, hobby, passioni, ecc.).
Matteo Monighetti:  Professionalmente sono attivo all'UBS di Bellinzona come consulente clientela privata, sono un pescatore (ma i pesci non lo sanno...), pratico ed insegno snowboard. Come tifoso seguo in particolare HCAP, ACB e Rugby Club Ticino...

USM: Raccontaci un po' della tua carriera calcistica. In che squadre hai militato?
M.M.:  Ho iniziato la scuola calcio nell'USM, poi (per motivi economici) sono passato negli allievi dell'ACSementina, in seguito Allievi C dell'USGiubiasco e  Under 15 e Under 19 nell'ACBellinzona.

USM: Se non erro è da almeno un decennio che giochi per l'USM. Quale è il legame con questa società?
M.M.:  La mia famiglia e le mie radici sono a Monte Carasso. Tengo molto all'USM ed al paese che rappresenta!

USM: Non hai mai pensato di cambiare squadra?
M.M.:  Sono troppo scarso! E chi potrebe permettersi il mio ingaggio? 

USM: In tutti questi anni avrai sicuramente vissuto molte emozioni. Quale è il ricordo più bello?
M.M.:  Di recente mi è successo di mettere a segno un gol allo scadere che ha permesso alla squadra di vincere la partita, brividi... 

USM: E quello più brutto?
M.M.:  A livello sportivo assolutamente ed inequivocabilmente la retrocessione dello scorso anno!

USM: Lo scorso anno è stato un campionato molto difficile ed è terminato con la retrocessione in 4a lega. Cosa non è funzionato?
M.M.:  Non sono funzionate tante cose, in primis l'attitutidine che la squadra metteva in campo... 

USM: Dopo un avvio difficile di stagione, ora l'USM sembra in ripresa. Dove pensi potrà arrivare questa squadra?
M.M.:  Sono e rimango fiducioso, tuttavia ci troviamo confrontati con un campionato difficile e nuovo per la maggior parte dei componenti della nostra squadra. Sicuramente fondamentale sarà lo spirito di vera amicizia che si sta' creando all'interno del gruppo! 

USM: Quali sono le compagini più attrezzate per puntare alla promozione?
M.M.:  Cito Preonzo ma non sono convinto...  

USM: Cosa daresti per fare la promozione in 3a lega con l'USM?
M.M.:  Darei la gamba sinistra del Webmaster... Tanto non la usa!

USM: Nel calcio minore si sente spesso che la differenza la fa il "gruppo". Come è l'ambiente all'interno della squadra?
M.M.:  Trovo che rispetto allo scorso anno il gruppo sia molto affiatato (e assetato), detto ciò mi rendo conto che il valore aggiunto del gruppo lo si deve mostrare sul campo... Non basta essere amici fuori!

USM: I tuoi fans sono un po' preoccupati per il tuo infortunio. Puoi dirci qualcosa in più in merito al tuo pieno recupero?
M.M.:  Purtroppo mi è successa una cosa piuttosto rara ed al momento non sono in grado di fornire dettagli, spero con tutto il cuore di poter tornare al più presto a calpestare l'erba del campo...

USM: Nonostante le poche partite giocate hai già messo a segno 6 reti. Puoi spiegarci dove sta il trucco?
M.M.:  Non c'è trucco e non c'è inganno, dopo la scorsa stagione con un'unica rete mi sono imposto di dover contribuire maggiormente in fase realizzativa.

USM: Parlando del futuro...ti immagini con addosso una maglia differente da quella bianconera nei prossimi anni?
M.M.:  Devo parlare col mio procuratore prima di rispondere a questa domanda... Mi rendo comunque conto del fatto che restare per troppo tempo in una società toglie un po' di stimoli! 

USM: E per terminare dacci il tuo pronostico sul risultato finale di USM - Riarena.
M.M.:  Mi sbilancio: USM 3 - Riarena 1, 1 gol di Spazza!   

USM: E manda un saluto all'Inge che sicuramente ci segue anche dall'altro capo del mondo!
M.M.:  Ci mancherai Inge, un abbraccio! In sostituzione penso di aver raggiunto un accordo con Timo Helbling per ovviare alla temporanea mancanza di un elemento che sappia litigare con tutti....

 Grazie a Matteo per l'intervista.