CRONACA:

28.10.2012: USM - Dongio Malvaglia 3:1 (2:0)

Reti: 34’ Recce (1:0); 43’ autorete (2:0); 51’ (2:1); 57’ Recce (3:1).

Formazione (4-4-1-1):
Morisoli – Giacosa, Delcò, Tamò (capitano), Andali – Mengoni (83’ Monighetti Matteo), Morandi, De Angelis, Bionda (58’ Dervishaj) – Monighetti Luca – Recce (77’ Longo).

A disposizione: Guerino (portiere); Rossini; Petrovic; Galloro.

Ammonito: Morandi.

Momenti chiave

Primo tempo:

34’ vantaggio dell’immancabile Recce con una capocciata a fil di palo (assist preciso come una cucitura da sarto di Monighetti).
43’ raddoppio su sfortunato autogol.

Secondo tempo:
6’ gli ospiti dimezzano lo scarto.
12’ 3-1 definitivo ancora di Recce, decisivo ancora di testa per piallare il Dongio-Malvaglia sugli sviluppi di un corner calciato da De Angelis.

Quinto risultato utile consecutivo per l’USM che si allontana dai bassifondi. Tre sberle ai bleniesi al Ram in una domenica ventosa dal clima invernale.
Un primo tempo acceso dal fondamentale punto del vantaggio di Mariano, al nono centro stagionale, una ripresa inizialmente sofferta, ma poi illuminata a giorno dal bomber bianconero, calatosi bene nella parte di chi deve soffrire per toccare un pallone ma è scafato quanto basta per convertirne uno in una rete, quando l’occasione si presenta.

Ha interrotto una fase di stracca e spezzato l’equilibrio a favore dei locali, gagliardi, compatti come Monighetti&Rossini li vorrebbe sempre, in affanno vero solo nelle fasi introduttive della ripresa. Un quarto d’ora abbondante di marca ospite, superato comunque indenne.

Bianconeri cinici quanto basta, come si conviene a una squadra conscia dei propri mezzi.
Una dote indispensabile nel mondo del calcio che è entrata a far parte del bagaglio bianconero di pari passo con la maturazione di tutta la squadra.
Un’attitudine della quale il Monte Carasso ha fatto sfoggio ieri pomeriggio, con un successo frutto appunto della capacità di volgere a proprio favore tutte le occasione a disposizione.

La strada, dunque, sembra tracciata. La crescente forma di alcuni singoli e il recupero di diversi infortunati sta riportando il Monte Carasso in zone di classifica a lui più consone.

Ma per poter tornare a lottare ai vertici occorre consolidare una striscia positiva lunga diverse settimane. A partire dall’impegno di sabato prossimo contro il Ravecchia alle Semine, fondamentale per cementare il mentale del gruppo.

L’USM ha ottenuto quanto voleva ed è ciò che più conta. Ora occorre però registrare i meccanismi soprattutto per quanto attiene la fluidità di manovra dalla tre quarti in su.
Tra una ovazione da parte dei suoi compagni fa il suo rientro, dopo un periodo di oltre un anno di assenza dai campi di gioco, Matteo Monighetti.

Gen.
 

 CLASSIFICA CANNONIERI   

GIOCATORE

RETI CAMPIONATO

RETI COPPA

TOTALE

Mariano Recce

9

0

9

Mario Mengoni

3

1

4

Giovanni Longo

3 0 3

Luca Monighetti

2

0

2

Andrea Tamò 1 0 1
Christian Delcò 1 0 1
Enea Bionda 1 0 1
Luca De Angelis 1 0 1

Giorgio Giacosa

0

1

1

Niko Pavlinovic

0

1 1

Giuseppe Galloro

0

1 1

Autoreti

1

1

2

       

TOTALE

22

5

27