25.3.2018: Blenio – USM 1:0 (0:0)

Rete: 86’ (1:0).

Formazione (4-2-3-1):
22 Ballabeni – 4 Bomio Pacciorini, 20 Ferraboschi, 19 Tuozzo, 11 Straface (capitano) – 21 Peric, 15 Lucic – 7 Pocas Ribeiro (73’ Papariello), 18 Papariello (60’ Kelmendi, 79’ R. Morisoli), 17 Bubba (41’ Gatti) – 13 Mazzei.

A disposizione: Guerino (portiere), Albanese.

Monte Carasso, beffa e rabbia.
Il risultato è severo. Se fosse finita 0-0 all’USM sarebbe dispiaciuto.

Il Monte Carasso spreca, il Blenio no.

L’USM è venuto fuori un po’ alla distanza ed alla fine se ne va via con un bel carico di rammarico.

Nel primo tempo l’incornata del centrocampista Peric in area, va a tanto così dal gol. A fare la partita sono stati gli ospiti. Ma la tiritera è sempre la stessa: se non si segna non si vince…

Nel corso della ripresa il Monte Carasso ha un’altra opportunità enorme per passare, ma il portiere si oppone col corpo su un tiro ravvicinato.

“Gol sbagliato gol subito”. Grossomodo quanto successo all’USM.
Il classico fulmine a ciel sereno però è arrivato a pochi minuti dal termine, con i padroni di casa che sfruttano l’unica vera opportunità della partita. Hanno trovato il massimo dei risultati con il minimo degli sforzi, vale a dire andando in rete nell’unica conclusione verso la porta di Ballabeni.

Al Monte Carasso è sempre mancato il necessario sangue freddo sottoporta.

Nel calcio la ragione sta sempre e solo dalla parte di chi segna…

L’USM ritrova i suoi endemici problemi in fase di finalizzazione.