7.3.2018: Moesa – USM 1:1 (1:0)

Rete: 5’ (1:0); 62’ Branco Ferreira (1:1).

Formazione:
22 Ballabeni – 4 Bomio Pacciorini, 6 Tamò (capitano), 19 Tuozzo,
17 Bubba (85’ Regazzoni) – 21 Peric, 20 Ferraboschi, 15 Lucic (73’ Papariello) – 11 Regazzoni (61’ Branco Ferreira), 13 Mazzei, 10 Morelli.

A disposizione: Simoni (portiere), Lavigna, Albanese.

Ammonito: Tuozzo.

Nota: al 57’ espulso giocatore Moesa.

E’ iniziato il girone di ritorno per la compagine di Casarotti in quel di Lostallo.

Il Monte Carasso va giocarsi l’occasione di ottenere la prima vittoria dell’anno contro la squadra di casa, posizionata appena tre punti sopra in classifica.

Serata freddissima al “Cioldina”.

Forse sorpreso dalla verve iniziale dei grigionesi, l’undici bellinzonese non ha iniziato il match nei migliore dei modi, tanto da ritrovarsi in svantaggio dopo soli 5 minuti.

Alla prima iniziativa contropiedistica dei padroni di casa, gli arancioneri subiscono il gol che fissa il risultato del primo tempo.

La seconda parte della ripresa vede gli animi scaldarsi (almeno quelli, data la temperatura glaciale): per un intervento da tergo su Morelli l’arbitro espelle di giustezza il giocatore grigionese.

Buon per l’USM che il giovane Branco Ferreira (il cui ingresso ha vivacizzato una manovra altrimenti asfittica) trova subito il modo di battere il portiere e rimettere il campanile al centro del villaggio.

La partita continua e il risultato finale è di 1 a 1.

Oggettivamente non è disprezzabile. Tuttavia soddisfazione e rimpianti si sovrappongono.
E’, insomma, una questione di prospettiva.