7.4.2017: USM – Tenero 1:0 (0:0)


Rete: 52’ Pizzato.

Formazione (4-2-3-1):
99 Shabani – 4 Bomio Pacciorini, 6 Tamò (capitano), 18 Sejdiu, 15 Doninelli -
17 Pizzato (90’ Gatti), 7 Pocas Ribeiro (63’ Tommaso Morisoli) – 8 Hunkeler (76’ Albanese), 21 Peric, 9 Monighetti (88’ Andali) – 13 Mazzei (63’ Regazzoni).

A disposizione: Simoni (portiere), Togni. 

Ammoniti: Bomio Pacciorini, Hunkeler, Regazzoni, Pizzato, Tamò.

L’opportunismo paga.

I bianconeri danno continuità al loro buon momento positivo, infilando il secondo successo consecutivo dopo quello con il Rorè.

Il Monte Carasso vince, e lo fa con una prestazione da minimo sindacale, sicuramente sudatissima, sconfiggendo 1-0 il Tenero.

Non una partita per palati fini, dopo un primo tempo trotellerato, senza reti e zero palle gol.

Con i tre punti conquistati la squadra di Paolo Togni continua il suo buon 2017.

Il Tenero prova a far la partita, ma di fronte trova un USM ben organizzato difensivamente. Le occasioni migliori sono del Tenero, che in alcune occasioni va vicino al gol del vantaggio.

Ha spezzato l’equilibrio di un incontro complicato un preciso diagonale di Pizzato all’inizio della ripresa.

L’1-0 resiste fino alla fine, nonostante la spinta finale degli ospiti. E successo è stato, seppur faticato.

Finora a fare difetto alla compagine bianconera è stata semmai la capacità di dare continuità agli acuti.

E la costanza è proprio ciò che chiederà l’allenatore ai suoi ragazzi da qui alla fine del campionato.

L’USM deve trovare ora regolarità di risultati per provare a volare in alto.

Geda