29.3.2017: Ravecchia – USM 4:2 (2:0)

Reti: 28’ (1:0); 39’ (2:0); 58’ (3:0); 60’ Raffaele Morisoli (3:1); 68’ (4:1); 83’ Peric (4:2).

Formazione (4-2-3-1):
1 Simoni – 4 Bomio Pacciorini, 6 Tamò (capitano), 18 Sejdiu (79’ Doninelli), 5 Raffaele Morisoli – 12 Gatti (88’ Bankovic), 21 Peric –
8 Hunkeler (46’ Pocas Ribeiro), 10 Bakovic (75’ Morelli), 2 Albanese (46’ Mazzei) – 9 Monighetti (75’ Tommaso Morisoli).

A disposizione: Shabani (portiere).

Ammoniti: Simoni, Peric, Sejdiu, Tamò.

Seconda sconfitta del girone di ritorno per la squadra di Togni che si dimentica di giocare il primo tempo sul campo Semine.

Una sola squadra sul terreno da gioco nella prima frazione di gioco.

Il Ravecchia l’ha presa di petto, la sfida, affrontandola come avrebbe dovuto sostenerla anche il Monte Carasso, ossia con la massima determinazione.

In campo c’è stato solo il complesso locale vicino al gol a più riprese già nei minuti iniziali e in vantaggio allo scoccare della mezz’ora. Il raddoppio dopo 10 minuti.

Totalmente da dimenticare il primo tempo di Tamò e compagni, incapaci di creare una sola occasione da gol.

Ad addolcire la pillola (che resta amara) per i bianconeri le reti del giovane Raffaele Morisoli, abile a sfruttare la respinta del portiere e Peric di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Geda